ven 22 feb | Sala 2 Cinema Arsenale

Pisa - "Il capitale disumano"

La registrazione è stata chiusa

Orario & Sede

22 feb 2019, 21:00
Sala 2 Cinema Arsenale, Via S. Martino, 69, 56125 Pisa PI, Italia

L'evento

Cominciamo alle 19 con la presentazione di People, la casa editrice fondata da Giuseppe Civati, Stefano Catone e Franz Foti, con una missione: raccontare il cambiamento della società attraverso le storie e le testimonianze personali. Nell'occasione, sarà possibile acquistare diversi titoli della Casa: alcuni usciti da qualche mese, altri da poco sugli scaffali delle librerie.

Seguirà un apericena al costo di 10 euro.

Alle 21: “Odio e razzismo per legge in nome della sicurezza: il capitale disumano nella legge Salvini”.

Ad ottant'anni dalla promulgazione delle leggi razziali, firmate peraltro proprio a Pisa nella tenuta di San Rossore, il governo Lega-Cinque Stelle ha emanato il “decreto sicurezza e immigrazione”, un vero e proprio attacco al diritto di asilo e all'accoglienza diffusa del sistema SPRAR, fondata sulla convivenza e l'integrazione, per puntare invece sull'emergenza, la detenzione e la marginalizzazione. Un provvedimento di natura meramente propagandistica, volto a creare situazioni di disagio, di “irregolarità”, per poi alimentare le paure e guadagnare consenso a fini elettorali.

Un provvedimento che, quanto a disprezzo dei diritti umani, si pone in continuità con il precedente governo Gentiloni e il suo ministro dell'Interno, Marco Minniti, i cui decreti, insieme agli accordi con la Libia sul respingimento dei migranti in mare, hanno aperto la strada al binomio immigrazione/sicurezza, portato da Salvini alle estreme conseguenze.

In una sorta di cascata, la discriminazione, introdotta ex lege a livello nazionale, sta via via prendendo forme di iniziative amministrative e legislative anche a livello locale. A Pisa, che già aveva avuto il triste primato di prima città in Toscana a vedere attuato il Daspo urbano con l'amministrazione di centrosinistra, la giunta Conti, a trazione leghista, sta facendo della discriminazione il focus della sua azione di governo. Al grido “prima gli italiani”, ha introdotto norme apertamente e sfacciatamente discriminatorie per quanto riguarda l'assegnazione delle case popolari e l'accesso agli asili nido. Insomma, la guerra è ai poveri anziché alla povertà.

Ne parleremo con:

Giuseppe Civati, fondatore di Possibile

Ciccio Auletta, consigliere comunale Diritti in comune (Una città in comune, Rifondazione Comunista, Pisa Possibile)

Stefano Galieni, responsabile Movimenti, Pace e Immigrazione Rifondazione Comunista

La registrazione è stata chiusa

Condividi questo evento